Il ponte dell’Orco

Il Ponte dell’Orco è un ponte naturale composto da due giganteschi piloni rocciosi sopra i quali è collocato un gigantesco masso dolomitico. Si trova in Valsugana ad un’ora di cammino dal villaggio di Ospedaletto.

La leggenda narra che in tempi lontani un giovane pastore portò a pascolare il suo gregge di pecore lungo le pendici del monte Lefre. Un giorno, durante il rientro a valle, il giovane rimase bloccato insieme al gregge in una pendice dalla quale  era impossibile scendere. Sfortunatamente durante la notte un temporale aveva fatto franare alcuni massi sulla strada alle spalle del povero pastore quindi anche la risalita era diventata impraticabile.

 Il pastore disperato non sapeva più come fare ed invocò aiuto: era disperato a tal punto che avrebbe accettato qualsiasi aiuto. A quel punto all’improvviso comparve una figura gigantesca dalla folta barba e dagli occhi di fuoco. L’essere mostruoso salutò il pastorello e chiese se avesse bisogno di aiuto, il povero giovane terrorizzato da quell’essere mostruoso non riuscì più a parlare, potè solamente annuire con il capo.

“Non temere! Io ti posso aiutare. Se mi venderai la tua anima costruirò per te ed il tuo gregge un ponte robusto come la roccia. Allora mi concedi la tua anima?” disse l’orco malvagio.

Il pastorello sempre più terrorizzato non riuscì a fare a meno di annuire ancora una volta: l’orco aprì la sua grande bocca e urlò delle parole magiche. Là dove prima c’era un profondo burrone ora c’era un imponente ponte di pietra, che avrebbe potuto resistere ad un gregge di trecento pecore. Il gigante si inabissò nelle profondità della terre avvolto da una densa coltre di fumo salutando così il pastorello: “Arrivederci! Appena sarai morto la tua anima sarà mia preda!”.

Il pastorello riusci ad attraversare il ponte ma appena arrivato a casa lasciò il suo gregge di pecore e scappò via lontano nel vano tentativo di sfuggire al suo destino.

Ci sono varie versioni di questa storia con diverse varianti dell’orco: in epoca romana era identificato con Plutone il dio degli Inferi mentre in tempi più recenti lo si rappresentava come il Diavolo. In alcune storie il Diavolo costruiva il ponte con la magia, in altre delegava il compito ad un gigantesco Orco che dopo essere emerso dalle profondità degli Inferi poneva un gigantesco macigno poggiandolo su due piloni di roccia.

Ponte dell’Orco – Image from Wikipedia

Si tratta di una leggenda antica che avvolge nel mistero questo ponte, meraviglia  della natura, che ancora oggi appare indistruttibile e maestoso.

Mappa – Ponte dell’Orco

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *